L’ardire di amare: cercando il sole tra il noir ed il rosa di Giorgio Scerbanenco

Recensione di: Giorgio Scerbanenco – “Dove il sole non sorge mai” – (Milano, Garzanti Editore, 2000) Ancora la penombra maleolente dei corridoietti sghembi dei grandi atri a colonnati coi neri, grandi quadri appesi alle pareti, che forse nessuno sapeva cosa rappresentassero, di quegli ambulacri dove il sole non sorgeva mai, e mai era sorto, e mai più, forse, sarebbe sorto.… (altro…)

Le affinità matematiche: Paolo Giordano ed i “soli” che si “inseguono”

Paolo Giordano –La solitudine dei numeri primi – Ed. Oscar Mondadori (2008) La meccanica quantistica è la parte della fisica che studia i sistemi atomici e subatomici (molecole, atomi, nuclei, particelle ecc.), le cui dimensioni sono dell’ordine di 10-10 m o inferiori e per i quali non valgono le leggi della meccanica classica, in grado di descrivere il moto di sistemi… (altro…)

La “meglio gioventù” si racconta: il mal di vivere e il disagio della modernità. La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano e “Sofia si veste sempre di nero” di Paolo Cognetti

Un nuovo confronto fra due romanzi, “La solitudine dei numeri primi” (Paolo Giordano, Mondadori 2008) e “Sofia si veste sempre di nero” (Paolo Cognetti, Minimum fax 2012), entrambi scritti da giovanissimi autori, in modo diverso due promesse letterarie italiane, uno più conclamato , già approdato al cinema, e l’altro più “underground”, che affrontano tematiche comuni, indagando con delicata eleganza una… (altro…)

Elena Ferrante e “I giorni dell’abbandono”

Ecco la mia recensione de “I giorni dell’abbandono” di Elena Ferrante, redatta per il sito http://www.unacasasullalbero.com Perché leggere e scrivere sia insieme  condividere, collaborare, partecipare.

Il crollo dell’IO e del NOI in letteratura. Elena Ferrante vs. Catherine Dunne.

Nell’epoca delle diversità che convivono, delle alternative che sostituiscono, delle guide che disorientano, ecco una proposta di due romanzi a confronto, che trattano la stessa tematica, la crisi individuale e coniugale, il crollo del proprio IO in  seguito alla sua perdita di adesione ad una superficie che fino a poco prima rappresentava un indistruttibile NOI ma che all’improvviso si rivela… (altro…)

Giovani artisti si raccontano: l’arte onirica di Elisa Bertaglia

In occasione della inaugurazione di Three, la mostra di arte contemporanea che vede esposte le opere dei tre giovani artisti Elisa Bertaglia, Gabriele Grones ed Elisa Rossi, aperta dal 5 al 17 agosto 2014 presso Villa Ca’ Tiepolo (Isola di Albarella, Rovigo) e curata da Stefano Suozzi, ho avuto il piacere di tradurre dal tedesco la presentazione redatta da Carmen Roll… (altro…)

Quando il sole sorge. Racconto autobiografico sul dolore di una perdita.

Il primo del mese mi hai lasciata abbandonata ora sono orfana di madre e insieme ho perso mia figlia la mia bambina piccola che riempivo di baci la sera e che alla domanda sei la mia bimba mi faceva di sì con la testina ricurva e il collo quasi spezzato tanto si chinava in avanti contro ogni natura. La manina… (altro…)

La cena è servita: cannibali in livrea nel romanzo gotico da Patrick McGrath a Thomas Harris

Patrick Mc.Grath – Grottesco (Adelphi, 2000). Una recensione. La campagna londinese della tenuta di Crook, in cui vive la famiglia composta da Sir Hugo, la moglie Harriet e la figlia Cleo con il fidanzato Sidney,  è lo scenario in cui si svolgono gli avvenimenti misteriosi e mostruosi narrati, o meglio “tratteggiati” , – tale che ne possiamo intravvedere l’entità con il… (altro…)

Giallo e “anti-giallo”: incursioni estive tra romanzi “di genere”.

Di amori e di coltelli: gialli e anti-gialli per lettori in vacanza! Come sempre con l’arrivo dell’estate le librerie si riempiono di iniziative editorial-commerciali per proporre ai lettori in partenza per le vacanze di rilassarsi ed insieme appassionarsi con il genere per definizione “da spiaggia”: il romanzo giallo. Sparizioni, omicidi, investigazioni, finale sconvolgente: quello che ci vuole per vivere, almeno… (altro…)